top of page
  • And Studio Architects

Mostra "Fondazioni"

Aggiornamento: 15 dic 2023

La mostra FONDAZIONI è stata esposta nella Cantina Podere la Chiesa, a Terricciola, dal 15/07/23 al 17/09/23.


L’idea nasce dall’incontro di due ricerche concettuali e formali che sono quelle realizzate dall’Artista Nicolas Denino e dall’architetto Andrea Mannocci.



Il tema del cerchio inteso come elemento archetipo di una geometria fluida e dinamica è parte del risultato concettuale ed estetico del lavoro dei due soggetti. L’idea di queste quattro istallazioni è di unire in un unico elemento l’espressività artistica con quella architettonica, unendo il simbolismo comunicativo dell’arte alla materia ed espressività dell’architettura. In questo progetto d’istallazione infatti non esiste una divisione tra opera esposta ed opera costruita ma una fusione tra il concetto artistico e lo spazio architettonico. I due territori si uniscono per dare una nuova forma estetica sia all’opera artistica che all’architettura.



I due territori si uniscono per dare una nuova forma estetica sia all’opera artistica che all’architettura. Un viaggio onirico tra esterno ed interno della cantina nel quale le opere artistiche elaborano una rilettura dello spazio architettonico lavorando sul tema del vuoto; un sogno ad occhi aperti dove all’essenzialità della materia si unisce la forza del colore. Il titolo delle quattro istallazioni, “Fondazioni”, nasce dall’origine dell’antica cultura Egizia sullo studio della geometria e della civiltà Greca che fondava il luogo sul quale costruire le proprie città. “Fondazioni” come “origine”, come “radice” del luogo e dell’essenza concettuale. La cantina è stata costruita e nasce in un luogo aperto e diventa elemento fondante del luogo e della percezione dello spazio come se questo fosse un’ “origine” una “nascita”. Il cerchio, elemento geometrico che nasce dall’acino del grappolo e diventa elemento geometrico che caratterizza la forma espressiva dell’edificio.



Le opere di Nicolas Denino si inseriscono in queste geometrie con una rilettura estetica che rende i cerchi elementi fluidi, amplificando la tridimensionalità dello spazio. I cerchi escono dal loro luogo per migrare in nuove prospettive e spazi conquistando nuove “Fondazioni” e luoghi. I riferimenti simbolici e alchemici di queste istallazioni e geometrie sono legate al vino, elemento, base e vera essenza di questo luogo, liquido fluido e complesso. Una mostra che è un’ iniziazione, un viaggio che i due viaggiatori “Nicolas” e “Andrea” hanno iniziato da tempo nel loro peregrinare nel Mediterraneo.



39 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page